IL PAESE

Attualmente meta del turismo balneare ligure, Levanto è un paese collocato al centro di una ampia vallata lambita dal mare ed incastonata tra Bonassola e Monterosso (il primo paese delle Cinque Terre proveniendo da Genova).
È un luogo di lunga storia –le sue origine sono preromane- giunto ai giorni nostri ben conservato dal punto di vista architettonico e paesaggistico, anche grazie ai recenti contributi europei che hanno permesso opere di recupero e rivalutazione del centro storico. Attorno all’antico borgo medievale (che nei sec. XII e XIII costituiva il porto mercantile del paese) si sono sviluppati nel corso degli anni, ma sempre nel rispetto dei tempi passati, gli insediamenti abitativi cha fanno di Levanto uno dei comuni più popolati della provincia di La Spezia.
La grande spiaggia sabbiosa (tra le più lunghe di tutto il levante) che corre lungo la baia, gli antichi carrugi a due passi dal mare ed il castello -sotto il quale meravigliose ville si affacciano sul golfo- rendono Levanto un paese speciale, inserito tra le stupende e frastagliate insenature rocciose che caratterizzano tutta la costa del levante ligure.
Attorno al centro abitato si adagiano verdi colline, cosparse di borghi molto antichi (romani e medievali) e di numerosi vigneti ed uliveti che hanno reso la zona particolarmente famosa per la produzione di vino (uno per tutti lo Sciachetrà, ma i colli di Levanto e delle Cinque Terre generano altri vini eccellenti) ed olio di qualità.
Il suo valore naturalistico è ulteriormente accresciuto dall'adiacenza al Parco Nazionale delle Cinque Terre ed alla sua Riserva Marina, all’interno della quale il fiore all’occhiello è rappresentato proprio dalle limpide acque levantesi di Punta Mesco, ultimo promontorio del comune verso la baia di Monterosso.
A coronare il tutto Levanto può vantare la propria adesione al movimento “Slow Food”, adesione che garantisce l’impegno di tutta la comunità al rispetto di un “codice”comportamentale volto ad attribuire particolare importanza a valori tra i quali spiccano il buon cibo (specialmente pesce nel caso di Levanto, ma non solo), la qualità dei servizi turistici e di accoglienza, politiche ambientali ed urbanistiche rispettose del territorio.